Abbazia di Farfa con bambini

Una gita da Roma con bambini alla scoperta dell’Abbazia di Farfa

Farfa è un bellissimo borgo in Provincia di Rieti dal passato importante e che dista a meno di un’ora di macchina da Roma.

Cosa fare prima di partire

Prima di mettervi in macchina verso Farfa vi consiglio di controllare gli orari di visita del monastero dell’Abbazia di Farfa, che e’ visitabile solamente accompagnati da una guida turistica, e di prenotare il vostro pranzo all’Agriturismo Zucchegni (+39 333 875 8728)

Cosa troverete al vostro arrivo

Innanzitutto ad attendervi ci sarà un’area parcheggio gratuita, dovrete semplicemente attraversare la strada per raggiungere l’Abbazia.

Entrando nel borgo troverete tantissimi negozietti, molto ben allestiti, dove è possibile comprare prodotti tipici (biscotti, pasta, olio etc.). Molto interessante l’erboristeria, che purtroppo abbiamo trovato chiusa, che vende solamente prodotti provenienti da monasteri Italiani ed Europei.

Le casette e le stradine molto curate del Borgo sono tutte da cartolina, ma la parte più interessante è la bellissima Basilica di Santa Maria di Farfa, la quale custodisce tantissimi capolavori.  Non è necessario prenotare la visita guidata per visitarla, è aperta al pubblico e se non volete rischiare di andarci durante una cerimonia potete trovate gli orari a questo link .

Basilica di Farfa
Elizabeth mentre accende una candela nella Basilica di Farfa

C’è anche un piccolo parco giochi, davvero mal ridotto, che comunque ha intrattenuto i miei bambini per un bel po’.

Parco Giochi Farfa
I bambini mentre giocano nel parco giochi a Farfa

La visita guidata

Mio marito era stato ospitato in questa abbazia quando era uno Scout quindi aveva piacere di vederla anche all’interno. Siamo andati a comprare i biglietti per tutta la famiglia e, mentre attendevamo il nostro turno, i bambini hanno giocato con la fontana.

fontana farfa
I bambini giocano con la fontana davanti all’entrata del Monastero a Farfa

Basilica Santa Maria di Farfa

La visita guidata è stata molto interessante per noi adulti, ai bambini invece non è piaciuta molto . Il tour è cominciato con la visita alla Basilica Santa Maria di Farfa dove la guida ci ha spiegato le opere più importanti realizzate da artisti alquanto famosi: le grottesche della scuola degli Zuccari, i dipinti di Orazio Gentileschi e l’affresco su muro, rappresentante il Giudizio Universale, dell’artista Henrik van der Broek. Da notare anche il soffitto in legno a cassettoni con lo stemma degli Orsini e i pavimenti cosmateschi del transetto.

Il monastero

Poi siamo entrati all’interno del monastero dove abbiamo visto il chiostro “Longobardo” con le sue bifore, il chiostro grande, la cripta dove si può ammirare un sarcofago romano, il museo con 12 scene che illustrano la storia di Farfa raccontate dall’artista Emanuele Luzzati (la parte che più è piaciuta ai miei bimbi), la splendida biblioteca che custodisce incredibili manoscritti e il refettorio con gli affreschi del Cavalier Vincenzo Manenti. 

Dove mangiare

Nel borghetto trovate qualche posto dove mangiare, se invece avete voglia di prendere la macchina vi consiglio di andare all’Agriturismo Zucchegni, un bellissimo posto dove andare con i bambini, tanto verde e anche una piccola fattoria. Noi siamo arrivati lì con la macchina ma purtroppo erano al completo quindi non saprei dirvi come si mangia ma le recensioni sono molto positive. Abbiamo optato allora per il ristorante “la Badiola” dove abbiamo mangiato molto bene, tutta pasta fresca fatta in casa (le patate arrosto erano una meraviglia), circondati da tantissimi gatti.

ristorante farfa
Agriturismo Zucchegni dove vi consiglio di mangiare se avete bambini

Vi interessa qualche altra gita fuori porta?

Allora date un’occhiata anche al post che ho scritto sul parco del Sorbo o i Giardini di Villa Barberini a Castl Gandolfo.

Non sempre trovo tempo per scrivere post sul mio blog quindi vi conviene seguirmi anche su Instagram o sulla mia pagina Facebook.

 

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. NonPuòEssereVero ha detto:

    Mio nipote ci faceva le recite alle elementari 🙂

    "Mi piace"

    1. notellytoday ha detto:

      Ma abitava da quelle parti? Che bel posto per fare una recita

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...