Cosa fare all’EUR con i bambini

Se abitate a Roma e avete voglia di fare qualcosa di diverso con i vostri bambini rimanendo in città vi consiglio alcuni posti all’EUR che forse non conoscevate

— Alcuni di questi posti potrebbero essere chiusi causa Covid 19 —

1- Laghetto dell’Eur con i bambini

Il laghetto dell’Eur ha molto da offrire ai bambini. Se arrivate in metro vi consiglio di scendere ad Eur Palasport perché vi troverete vicino alle attrazioni principali.

Sicuramente il periodo più gettonato per visitare questo luogo di Roma è quando i ciliegi della passeggiata del Giappone sono in fiore (hanami). I ciliegi erano stati donati dal Primo Ministro del Giappone, Nobusuke Kishi, in vista delle Olimpiadi di Roma del 1960.

Nel weekend dalle 10 di mattina, sia in Estate che in Inverno, potete andare al fun city della Piscina delle rose dove ci sono i gonfiabili.

Davanti alla piscina delle rose, sul lato che dà verso il laghetto, trovate un parco giochi pubblico dove spesso c’è anche un signore che fa uno spettacolo con le bolle.

Laghetto dell’Eur – cascate

Potete poi continuare la passeggiata verso il lato corto del Laghetto e fermarvi a dare qualcosa da mangiare alle numerose papere o proseguire per andare a prendere un gelato da Giolitti, anche se come sapore preferisco quello di Gelarmony in Via America 85 e della gelateria Torcè (che però si trova vicino alla fermata della metro Laurentina) che offre gusti molto particolari e usa solamente latte senza lattosio, anche nella panna. Ogni tanto Giolitti propone anche dei brunch con animazione per bambini ma dovete controllare questa pagina per sapere quando sarà il prossimo.

Proprio accanto a Giolitti c’è un altro parco con gonfiabili e giochi di altri tempi chiamato Parco Giochi Giocagiò dove potete entrare per dare un’occhiata. Non si paga l’ingresso, si possono acquistare dei gettoni per andare sulle macchinine o fare altri giochi. Altalene e scivoli si possono utilizzare senza bisogno di pagare.

Se invece volete prendere in affitto un pedalò potete andare da Happy Lake. Proprio lì vicino si trova il giardino delle cascate dove vi consiglio di fare un salto perché risultano sempre affascinanti per i bambini.


2 – EurPark

Sotto il fungo e vicino al Palazzetto dello Sport si trova l’Eurpark, in questo posto i bambini potranno provare in sicurezza dei percorsi acrobatici.

Il costo per i percorsi acrobatici sono di 14 euro a bambino e 4 euro per ogni accompagnatore. All’ingresso vi chiederanno anche se volete cuffietta e guanti (Il costo della cuffietta è di un euro).

Per prima cosa i bambini verranno aiutati a mettersi l’imbracatura, poi dovranno affrontare un mini corso per imparare ad arrampicarsi in completa sicurezza. Dopodiché potrete cominciare con i percorsi veri e propri. Per qualsiasi dubbio troverete istruttori in ogni dove pronti ad aiutarvi, ci sono anche scale che vi permetteranno facilmente di assistere i bambini nel caso abbiano difficoltà.

Eurpark

La mia cinquenne ha fatto 4 percorsi ma non il nero perché non era abbastanza alta e anche perchè non era abbastanza sicura di sé. La cuginetta di 9 anni Iliria Krasniqi e Viola di 7 anni l’hanno fatto senza problemi.

Per i bambini sotto i 4 anni c’è un’area giochi non proprio nuova di zecca ma con molti giochi divertenti, alcuni vanno a gettoni.

C’è anche un bar con gelati e snack. Comunque date un’occhiata al sito perché è stata creata anche l’area Energy con nuove attività tipo skate, Laser tag, Soccer soap etc.

Se vi dovesse capitare di comprare il biglietto attraverso groupon ricordatevi che è necessario chiamare per prenotare l’entrata e portare la fotocopia che attesti il pagamento. Non basta mostrare il codice dal cellulare (sono stati davvero rigidi con noi).

In questo posto è possibile organizzare feste di compleanno.


3 – Abbazia delle Tre Fontane

L’abbazia delle Tre fontane è frequentato quasi esclusivamente da pellegrini. In questo posto infatti San Paolo di Tarso, uno dei patroni di Roma, venne decollato. Quando la testa del Santo cadde per terra rimbalzò per ben tre volte e da quei punti in cui avvenne un contatto tra testa e terra scaturirono tre fontane.

Questo piccolo angolo di paradiso si trova a pochi passi dalla trafficatissima Laurentina. Appena varcato l’arco medievale vi sembrerà di trovarvi in un’altra dimensione dove il tempo si è fermato. Potete parcheggiare sulla Laurentina e farvi la salita a piedi o salire fino all’abbazia dove si trova un altro parcheggio.

Con i bambini potete entrare all’interno della chiesa di Santa Maria Scala Coeli, scendere le scale e raggiungere la “prigione” dove si pensa che San Paolo attese il martirio. Nella Chiesa di San Paolo alle Tre Fontane si trovano i punti dai quali scaturirono le fontane si trova anche un bellissimo mosaico pagano rinvenuto ad Ostia Antica e rappresentante le Quattro Stagioni.

La chiesa Abbaziale invece incarna le caratteristiche dell’architettura cistercense. E’ imponente, semplice, ampia, priva di orpelli e incute rispetto.

Alla fine del mini tour non dimenticatevi di comprare la cioccolata dai trappisti!


4 – Museo delle Civiltà

Il Museo delle Civiltà si trova a Piazza Guglielmo Marconi ed include le collezioni del:

  • museo preistorico etnografico “Luigi Pigorini”;
  • museo delle arti e tradizioni popolari “Lamberto Loria”;
  • museo dell’alto Medioevo “Alessandra Vaccaro”;
  • museo d’arte orientale “Giuseppe Tucci”;
  • museo italo africano “Ilaria Alpi” (ex Museo Coloniale).

Se non ci siete mai stati vi consiglio di visitare questo complesso di musei perché sono sicura che i vostri bambini ne rimarranno affascinati. I nostri bambini amano in particolare l’opus sectile di Ostia Antica conservato nel Museo dell’alto Medioevo (che potete ammirare nella foto di copertina) e gli oggetti esposti nel museo d’arte orientale e nel museo africano.

Inoltre ogni weekend all’interno del museo (ovviamente non durante la pandemia) vengono organizzati laboratori e visite guidate per bambini organizzati da Aditum Cultura.

Inoltre sapevate che il museo ha deciso di adottare delle api? Qui sotto trovate qualche informazione al riguardo.


5 – Luneur

All’Eur si trova anche un lunapark con molte attrazioni pensate soprattutto per bambini piccoli. Non ha niente a che vedere con il luneur del passato popolato da giostre per adolescenti. In estate solitamente viene aperta anche una piscina con diversi giochi d’acqua. All’ingresso si paga una tessera e si decide quante lunalire prendere. Ogni gioco vale diverse lunalire e anche gli accompagnatori pagano.

Durante le festività creano sempre dei percorsi a tema, come ad esempio la casa di Babbo Natale.

All’interno del complesso è anche possibile organizzare feste di compleanno.


6 – Parco scuola del traffico

A via delle Tre Fontane, all’ Eur, si trova il parco scuola del traffico. In questo parco i bambini dai 3 ai 12 anni possono prenotare delle lezioni di circa 30 minuti l’una per imparare le regole del codice stradale in un parco con macchine, benzinai e cartelli stradali a misura di bambino.

I bambini dai 3 ai 6 anni hanno a disposizione la pista rossa. I bambini dai 6 ai 12 anni invece ne hanno a disposizione un’altra e volendo possono prenotare più di una lezione e decidere di sostenere un esame e prendere la patente.

In questa scuola del traffico organizzano anche feste di compleanno.

Questo è l’unico posto dell’Eur che ancora non abbiamo avuto il piacere di provare quindi per maggiori informazioni vi consiglio di chiamarli. Mia figlia ha però conseguito una patente a Legoland e l’esperienza le era piaciuta. Anche in quel caso era stata fatta una lezione teorica e una pratica.


Se avete cercato informazione sull’Eur potrebbero interessarvi anche questi post.

Dove mangiare con i bambini a Roma Sud!

Se avete voglia di andare ad un ristorante a Roma Sud che abbia uno spazio all’aperto dove i vostri bambini possano giocare mentre voi vi godete il pranzo o la cena in questo post troverete alcuni suggerimenti Andare fuori a pranzo o a cena al ristorante deve essere un piacere, quindi questo è un post…

Giardini di Villa Barberini con bambini

A Castel Gandolfo, a pochi chilometri da Roma, si trovano i curatissimi giardini del Vaticano di Villa Barberini Castel Gandolfo è un luogo che mi sta particolarmente a cuore. Mi ricorda infatti la prima uscita con mio marito e le estati passate con i bimbi con i piedi a mollo a giocare con la sabbia…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...